Home » News » Smart card anti hacker: ecco il software Tookan
Smart card anti hacker: ecco il software Tookan
Smart card anti hacker: ecco il software Tookan

Smart card anti hacker: ecco il software Tookan

Smart card anti hacker: ecco il software Tookan

Smart card anti hacker: ecco il software Tookan

Si chiama Tookan ed è il software elaborato dai ricercatori dell’Università Ca’Foscari Venezia per assicurare maggiore protezione alle smart card. Il programma provvederebbe a individuare e prevenire gli attacchi degli hacker della Rete rivolti a dispositivi usb, smart card e a hardware crittografici di massima sicurezza adottati da grandi gruppi imprenditoriali.

Il progetto nasce dagli sforzi di un team di lavoro guidato dal professore Riccardo Focardi, docente di informatica al dipartimento di Scienze Ambientali, Informatica e Statistica dell’Università Ca’Foscari. Il tookan sarebbe capace di rilevare e segnalare le tracce di attacchi ai dispositivi informatici. Non solo. Sarà definita la natura dell’attacco hacker e le modalità per arrestarlo. La strategia messa a punto per prevenire l’aggressione è basata su dei modelli di analisi che rappresentano una sintesi di tutte le ricerche elaborate fino a ogni in questo settore di sviluppo.

I primi test sono già stati eseguiti su dispositivi realmente esistenti ed hanno messo in luce attacchi concreti. Minacce delle quali sono stati messi in guardia i produttori, che hanno provveduto a porre un rimedio. Anche il mondo dell’accademia sembra apprezzare la bontà di Tookan. Il professor Focardi e il suo team di lavoro sono infatti arrivati quinti alla competizione internazionale di sicurezza informatica organizzata dalla UCSB (Università California Santa Barbara).

Per una volta è l’Università italiana a dimostrare il grande potenziale della ricerca pubblica. Speriamo che presto le intuizioni dei ricercatori dell’Università Ca’Foscari sapranno tradursi in un concreto beneficio per gli utenti finali. 

Ti è stato utile? Votalo!
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]
Altro... hacker, prevenzione hacker, ricerca, sicurezza informatica, smart card
Chiudi