Home » Mobile » Samsung Gear S, lo Smartphone da polso
Samsung Gear S, lo Smartphone da polso

Samsung Gear S, lo Smartphone da polso

Samsung ha recentemente annunciato un nuovo prodotto, stavolta si tratta di un orologio tecnologico: anche la casa di produzione Samsung dunque scende nel campo degli oggetti tecnologici da indossare, e lo fa col suo Gear S.

A differenza dei suoi rivali però, ovvero della Apple e Google, Samsung ha deciso di fare le cose in grande, non limitandosi a creare uno smartwatch che dipende in tutto e per tutto dal cellulare o da un tablet della stessa marca, ma ha creato un vero e proprio smartphone da polso, ricco di tantissime funzioni degne di un cellulare Galaxy.

Nuova sfida nel campo della tecnologia.

Dopo diverse fasi di studio, e dopo aver capito dove le sue rivali avevano commesso degli errori, la Samsung ha deciso di entrare nel mondo della tecnologia indossabile: anch’essa, come primo oggetto ricco di tecnologia e di uso comune, ha deciso di produrre uno smartwatch, ovvero un orologio ricco di funzioni.

A differenza dei competitors,  però, la Samsung ha deciso di fare un passo in più, azzardando una mossa che ha lasciato parecchie persone a bocca aperta ma allo stesso tempo felici ed entusiaste della scelta effettuata.

Lo smartwatch Samsung Gear S, infatti, per poter funzionare perfettamente non ha bisogno di essere collegato ad uno smartphone o ad un tablet.

Al contrario invece: questo particolare dispositivo è in grado di funzionare in maniera completamente autonoma, e pertanto gli utenti saranno in grado di poter effettuare delle telefonate e di poterle ricevere, e lo stesso vale per i messaggi di testo, mail e per qualsiasi altra notifica.

Uno sguardo all’orologio ed ecco che gli utenti potranno compiere tantissime operazioni che generalmente vengono effettuate utilizzando il cellulare.

Si tratta dunque di un passo in avanti notevole previsto sin da subito in questo Gear S che rappresenta il primo orologio tecnologico prodotto dalla Samsung: tale passo non era ancora stato compiuto neanche dai competitors che hanno all’attivo diversi modelli di smartwatch e, proprio per questo motivo, in molti sono rimasti sbalorditi nello scoprire che il Gear S è completamente indipendente e non necessita dell’utilizzo di altri supporti.

La funzione di chiamata potrà essere attivata grazie alle microschede Sim, ovvero una versione ridotta delle classiche schede telefoniche, le quali trasformano di fatto l’orologio in un vero e proprio mini smartphone comodo da portare al polso.

Lo stesso vale per i messaggi di testo: questi potranno essere scritti sfruttando la mini tastiera presente nel display da due pollici dell’orologio, e sempre grazie alla scheda telefonica, sarà possibile poter navigare sul web come se si avesse in mano un cellulare o un tablet.

Grande entusiasmo dunque per queste prime funzioni da parte degli utenti: queste innovazioni sono riuscite a mettere in ombra il prossimo orologio tecnologico firmato Apple, ovvero il Watch, che dovrebbe essere lanciato sul mercato nel prossimo mese di aprile, e che purtroppo pare non sia completamente indipendente come il Gear S della Samsung, ma si deve appoggiare ad un iPhone.

Tra le altre funzioni presenti in questo particolare oggetto tecnologico vi sono quella del GPS, che permette dunque di poter far capire all’utente dove si trova con estrema precisione, ed inoltre gli permette di sfruttare il navigatore interno dell’orologio, il quale può anche essere sfruttato come Tom Tom dell’auto.

Sarà anche possibile tenersi in forma dato che questo smartwatch possiede anche la funzione che permette di monitorare il battito cardiaco, i passi compiuti, le calorie consumate e segnala ad una persona quando è il momento di riprendere l’allenamento una volta che questo viene interrotto.

Il Gear S non pesa molto, ed è abbastanza comodo e pratico da tenere al polso.

L’orologio tecnologico Samsung è dotato di memoria interna da 4 Giga, mentre quella Ram è da 512 Mega, mentre il suo sistema operativo è un Tazen, il quale possiede poche funzioni le quali sono state potenziate e possono essere sfruttate al meglio dal possessore di questo piccolo e valido alleato di coloro che amano la tecnologia.

L’unica pecca potrebbe essere trovata nella batteria che non ha un automonia elevata e necessita di essere caricata per tutta la notte.

Il Gear S è compatibile con tutta la gamma Galaxy S, e verrà venduto ad un prezzo di 400 euro.

Un nuovo dispositivo veramente ricco di tecnologia, che cambia radicalmente il concetto di orologio, trasformandolo dunque in un vero e proprio cellulare ricco di funzioni.

La Samsung dunque è riuscita a superare, almeno sulla carta,i rivali di Google e di Apple, che pare debbano dunque mettersi a lavorare abbastanza per poter recuperare il terreno che sicuramente hanno perso col lancio sul mercato del Gear S.

Ci riusciranno, oppure questo dispositivo Samsung risulta essere veramente imbattibile?

Ti è stato utile? Votalo!
[Voti: 9    Media Voto: 4,1/5]
Altro... gear s, samsung, samsung gear s, smartwatch
Chiudi