Sicurezza

Ryan Ackroyd: l’hacker si dichiara colpevole

Ryan Ackroyd: l’hacker si dichiara colpevole
Condividi!
Ryan Ackroyd: l’hacker si dichiara colpevole

Ryan Ackroyd: l’hacker si dichiara colpevole

Arriva l’ammissione di colpevolezza. Il pirata informatico inglese Ryan Ackroyd si è fatto carico delle accuse che lo vedono coinvolto in una campagna di incursioni sul web. Gli attacchi hanno colpito Sony, Nintendo, News International e l’Arizona State Police.

Ackroyd ha sostenuto inoltre di aver fatto parte del gruppo di hacker LuzSec. La sentenza arriverà il prossimo mese.

Nel corso dei suoi interventi, l’hacker usava il nome Kayla. Lo scopo degli attacchi era l’acquisizione dei dati riservati, nonché l’indirizzamento degli utenti verso altri siti sviluppati dagli stessi pirati. LulzSec, per chi non lo sapesse, è un gruppo che nasce dal più noto Anonymous, che si è proposto di evidenziare le falle nella sicurezza su Internet mediate una campagna di assalti. 

Click to comment

Most Popular

Quis autem vel eum iure reprehenderit qui in ea voluptate velit esse quam nihil molestiae consequatur, vel illum qui dolorem?

Temporibus autem quibusdam et aut officiis debitis aut rerum necessitatibus saepe eveniet.

Copyright © 2015 Flex Mag Theme. Theme by MVP Themes, powered by Wordpress.

To Top
Altro... ackroyd, anonymous, attacchi hacker, luzsec, pirata informatico
Anonymous oscura il sito di Casapound
Anonymous oscura il sito di Casapound

we-are-legion-story-hacktivists-anonymous
We Are Legion – The Story Of The Hacktivists [FILM SUB ITA]

Tyler, progetto di leaking anonimo e decentralizzato
Tyler, progetto di leaking anonimo e decentralizzato

Chiudi