Mobile

Rdio: arriva in Italia e batte Spotify

Rdio
Condividi!

RdioIl successo avuto con Spotify ha permesso il debutto in Italia di Rdio, il servizio di streaming musicale che offre un database di oltre 18 milioni di canzoni. La piattaforma è molto simile alla concorrenza e ciò lascia trasparire il ritardo di Cupertino nell’approcciarsi a questo nuovo modo di concepire la musica.

Rdio è gratuita per i primi sei mesi, senza inserti pubblicitari, dopo prevede due piani di abbonamento: se si vuole ascoltare in streaming illimitatamente dal proprio computer il costo è di 4,99 euro, mentre è di 9,99 euro al mese la tariffa per avere a disposizione il servizio su smartphone e tablet attraverso l’applicazione ufficiale,  compresa la possibilità di scaricare i brani ed ascoltarti in un secondo momento offline.

Si avrà accesso alla piattaforma sia tramite il sito ufficiale sia tramite un’applicazione per Windows e Mac.

La concorrenza cresce per davvero: prima Google Play Music, poi Spotify e ora Rdio.

Cosa altro ci attende?

Qui una videorecensione di Rdio realizzata dallo staff di Eazel:

[youtube uk0YIgSXuIA]

Click to comment

Most Popular

Quis autem vel eum iure reprehenderit qui in ea voluptate velit esse quam nihil molestiae consequatur, vel illum qui dolorem?

Temporibus autem quibusdam et aut officiis debitis aut rerum necessitatibus saepe eveniet.

Copyright © 2015 Flex Mag Theme. Theme by MVP Themes, powered by Wordpress.

To Top
Altro... google play music, musica streaming, piattaforma, Rdio, spotify
Musica streaming: il nuovo business di Google
Musica streaming: il nuovo business di Google

google_play_music
Google Play Music: un brano gratuito a settimana

Spotify: nasce la versione italiana
Spotify: nasce la versione italiana

Chiudi