Home » Mobile » Motorola Razr Maxx: l’ultimo successore Razr

Motorola Razr Maxx: l’ultimo successore Razr

Grandi notizie da Razr, che finalmente ha fatto approdare nel mercato Italiano il suo ultimo gioiellino: il Motorola Razr Maxx , il successore della versione potenziata del Motorola RAZR lanciato lo scorso autunno.

Un prodotto che indubbiamente si pone come uno tra gli smartphone più interessanti del momento, in quanto vanta caratteristiche tecniche degne dell’ultima tecnologia, con l’autonomia e la potenza dei terminali di ultima generazione ed un design estremamente elegante, pur mantenendo lo spirito dell’indimenticato brand RAZR!

Uno smartphone full-touch, potente e longevo, che vanta un’eccezionale batteria da 3300 mAh, con ben 17,6 ore in utilizzo e 380 ore, ossia quasi 16 giorni in stand by, con prestazioni per intendersi, che permetteranno di superare ampiamente la giornata, seppur con un utilizzo abbastanza intenso: una batteria che dovrebbe garantire praticamente più del doppio dell’autonomia della batteria del RAZR tradizionale, da ‘solo’ 1780 mAh!

Un risultato in termini di prestazioni che ovviamente però si fa “sentire” in quanto al profilo, che non risulta infatti più così’ sottile, con uno spessore di 8,99 millimetri, contro i 7.1 mm della versione standard e con un peso di 145 grammi, contro i precedenti 127 grammi: numeri a dispetto di cui comunque anche nel formato Maxx, il nuovo Razr, si conferma uno dei cellulari migliori e più belli del mercato!

Quanto poi alle sue altre caratteristiche tecniche il nuovo Motorola Razr Maxx non presenta particolari novità sul piano funzionale ove vanta uno schermo Super AMOLED Advanced con tecnologia Gorilla Glass ed una risoluzione HD da 960 x 540 pixel ed è dotato del supporto 4G e per le connettività Wireless, DLNA, HDMI, Bluetooth e USB ma non è tutto …

Motorola Razr Maxx si propone infatti con ben 2 fotocamere integrate, una da 8 Megapixel con zoom digitale, autofocus, flash a LED e videoregistrazione a 1080p full HD ed un’altra anteriore da 1,3 Megapixel, in grado di catturare video in HD ma non mancano anche il chip GPS/A-GPS interno, l’ingresso jack da 3,5 mm e lo slot per microSD, in una memoria interna di 8 GB e la RAM da 1 GB.

Il nuovo gioiellino Morotola Razr Maxx anche dal lato software non vanta poi particolari novità, infatti al momento si presenta dotato di un sistema operativo Android 2.3.5 Gingerbread ma presto si prevede che sarà disponibile anche l’aggiornamento alla 4.0 Ice Cream Sandwich, spinto da un processore dual core a 1,2 GHz di frequenza, supportato dalle ottime Smart Actions e dal sistema di sincronizzazione in streaming remoto Motocast.

In vendita nei principali negozi di telefonia al prezzo di 549 euro, Motorola Razr Maxx è un gioiellino forte e resistente, con tanto di particolare trattamento idrorepellente che protegge dalle cadute accidentali di liquidi, dove anche il vetro del Corning Gorilla, protegge dai graffi e dagli urti.

In pratica “Motorola RAZR Maxx non cambia le regole del gioco, ne crea altre totalmente nuove. Sfruttare l’eredità del RAZR significa combinare l’apice del design con una grande potenza e una durata della batteria sorprendente” questo il commento di Paolo Prearo, General manager della divisione Mobile Devices di Motorola Mobility Italia, che ha precisato “l’ideale per tutti coloro che vogliono spingere i loro smartphone fino al limite. Sia che si voglia guardare film per ore, sia che non si voglia avere la preoccupazione di caricare il telefono fra un meeting e l’altro” ed ha concluso “questo smartphone Motorola ridefinisce i confini e relega alla storia il beep che indica che l’autonomia della batteria sta per terminare”.

Praticamente Motorola RAZR Maxx sembra essere lo smartphone ideale per tutti: sarà confermato il suo successo dalle vendite? Vedremo …

Ti è stato utile? Votalo!
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]