Home » News » Media tradizionali e media digitali: uno studio di Globalwebindex.net
Media tradizionali e media digitali: uno studio di Globalwebindex.net
Media Tradizionali e Media Digitali

Media tradizionali e media digitali: uno studio di Globalwebindex.net

Media Tradizionali e Media Digitali

Media Tradizionali e Media Digitali

Come e in che modo usufruiamo dei media? Secondo Globalwebindex.net il tempo passato sui media on line supera di gran lunga il tempo trascorso utilizzando media tradizionali. I dispositivi digitali hanno permesso di ampliare le modalità di connessione e l’esperienza digitale dei singoli, portando gli utenti, anche grazie ai social media e all’internet mobile, a passare fino al 57% del proprio tempo on line.

Il tempo trascorso utilizzando media tradizionali è di molto inferiore e anche durante l’utilizzo di questi ultimi non si abbandona l’uso dei social ( twitter per commentare live trasmissioni televisive, per fare un semplice esempio) che vengono spesso utilizzati in contemporanea.
La media di ore passate on line dal singolo utente ammonta a 10.7 ore quotidiane e i paesi in cui si è passa più tempo connessi, tanto da causare un vero e proprio allarme sociale, sono la Cina e gli emirati Arabi Uniti. Anche se i media tradizionali resistono in paesi come la Germania e nei Paesi Bassi si passa più tempo online che offline in 23 mercati sui 31 analizzati da Globalwebindex.

La televisione rimane comunque un punto di riferimento e gli italiani in particolare dedicano del tempo non solo alla tv ma anche alla lettura dei quotidiani: la carta stampata non perde punti e si investe mezzora al giorno nella lettura dei quotidiani cartacei. 

A livello globale le notizie on line quelle offline sono in parità ma fisicamente la carta stampata attrae ancora di più e globalmente il tempo dedicato all’informazione sia offline che on line ammonta a 0,63 ore. 

Al top della classifica troviamo l’Argentina che si posiziona prima con una 12.98 ore trascorse utilizzando diversi media, la seguono Malesia e Tailandia subito dopo. 

I consumatori cinesi spendono meno tempo con i media tradizionali, giusto il 35% per poi dedicare 9,43 ore in media la giorno su console, PC e smartphone. 

L’incremento del tempo passato on line è sicuramente una conseguenza dell’avvento dei social media sui quali gli utenti spendono il 48% del tempo di navigazione. 

Anche le web radio contribuiscono a incrementare il tempo speso on line dagli utenti che alimentano un mercato che  in paesi come in Cina e in Tailandia 

Ti è stato utile? Votalo!
[Voti: 1    Media Voto: 3/5]