Home » News » La Francia tassa i motori di ricerca
La Francia tassa i motori di ricerca

La Francia tassa i motori di ricerca

In un momento di crisi fare cassa è essenziale per ogni Governo, impegnato nel risanamento del proprio debito pubblico. La scelta francese, però, da questo punto di vista, fa scuola.

L’intenzione è quella di introdurre una tassa sui motori di ricerca, su pressione degli editori. Che vorrebbero un pagamento ogni volta che l’utente visualizza un articolo, visto che, secondo gli editori appunto, debbano essere riconosciuti i diritti relativi al pezzo.

Il Ministro della Cultura Aurelie Filippetti, presentando l’iniziativa in Commissione Affari Culturali, ha dimostrato di essere favorevole a questo tipo di imposta. Se la proposta di legge sarà approvata, spariranno i 4 miliardi di clic che ogni mese arrivano dalla Francia.

Ti è stato utile? Votalo!
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]
Altro... francia, francia vs google, Google, motori di ricerca
Chiudi