Home » Mobile » Il debutto di Nexus 5 firmato KitKat
Il debutto di Nexus 5 firmato KitKat

Il debutto di Nexus 5 firmato KitKat

Nexus 5Ormai non si fa altro che parlare del colosso BigG, c’è lui in mezzo ad ogni rivelazione e nel mondo tecnologico ha letteralmente spopolato. Ed è ufficiale la notizia del suo nuovo smartphone Nexus 5 che, come rivela il nome, è proprio il 5 della serie Nexus avviata con il Nexus One del 2010.

La versione 5 però è molto attesa da tutti gli appassionati tecnologici in quanto Google ha finalmente deciso di aprire i battenti anche qui in Italia. Attraverso il Google Play Store nella sezione Dispositivi è possibile acquistarlo online ed si è stimato che le consegne partono dall’8 Novembre.

Il nuovo Google Nexus 5, prodotto da LG, è un dispositivo con l’interfaccia Android che debutta con la versione 4.4, denominata KitKat, proprio dal famoso snack al cioccolato con cui è stato raggiunto un accordo (Nestlé).

Tra le novità di Android KitKat vi sono le nuove funzioni della tecnologia vocale presentata sul Motorola Moto X dove con il comando “OK, Google” è possibile attivare Google per la ricerca vocale, mandare un messaggio, ottenere indicazioni stradali o ascoltare una canzone.

Il rapporto qualità prezzo/prezzo risulta particolarmente vantaggioso in quanto il modello con 16 GB costa 349 euro mentre 399 euro per il 32 GB. Un prezzo nettamente più accessibile rispetto ai competitor come il Samsung S4 o l’iPhone 5S.

Per quanto riguarda le caratteristiche sappiamo che il Googlefonino ha un display da 4,95″ 1920 x 1080 (445 ppi) a risoluzione Full HD, il processore Snapdragon 800 quad– core con coprocessore grafico Adreno 330 e 2GB di RAM. Questo processore è il top di gamma infatti è possibile sfruttare  tutta la potenza e la velocità dell’LTE .

Il dispositivo possiede una fotocamera frontale da 1.3 MP ed una posteriore da 8 MP con stabilizzatore ottico mentre la batteria sarà da 2300 mAh. Grazie all’utilizzo del chip Qualcomm QFE1100, utilizzato anche sul Galaxy Note 3, sarà possibile ridurre di circa il 30% il calore generato dai chip a radiofrequenza (3G/4G) e di circa il 20% il consumo in termini di batteria.

Inoltre grazie all’integrazione dell’app Hangout è possibile ora gestire e organizzare sms, mms, videochiamate, chat e conversazioni in voce.

 

Ti è stato utile? Votalo!
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]
  • Walter Waliersanti

    Anna informati prima di scrivere baggianate. Non esiste nessun nexus 5 con la batteria da 3000mah. Adios

Altro... android kitkat, Google, Nexus 5, Nexus5
Chiudi