Home » Sicurezza » Hacker Anonymous attaccano il sito di Casaleggio
Hacker Anonymous attaccano il sito di Casaleggio

Hacker Anonymous attaccano il sito di Casaleggio

Casaleggio Associati DefacedLe tensioni erano già evidenti all’interno del Movimento 5 Stelle vedendo la lista di “epurati” e alla luce delle sempre più insistenti voci sull’abbandono di un gruppo di parlamentari 5 stelle per creare un nuovo gruppo autonomo.

Dopo il grandissimo successo delle Elezioni Politiche 2013 Beppe Grillo e Casaleggio non hanno saputo mettere in pratica quanto avevano promesso e dopo anni di slogan come “democrazia dal basso” e “mandiamoli a casa” eccoci a Giugno 2013, appena 4 mesi dopo il coronamento del successo di Grillo&Co. a rivedere il giudizio su questo fenomeno e, purtroppo e soprattutto, ad assistere a comportamenti che proprio dal Movimento 5 Stelle non ci saremmo aspettati.

In Italia siamo abituati a vedere tutto, a vedere diritti calpestati, a vedere gente che se ne approfitta e la fa franca, a vedere “leader politici” comandare a bacchetta le loro “pecore” ma tutto questo era quello che il Movimento 5 Stelle aveva promesso di cancellare o almeno di non fare.

Sull’operato politico dei singoli non c’è niente da dire, hanno fatto il loro dovere facendo emergere altri “pianisiti”, spifferando i doppi giochi di Pd e Pdl sul discorso dell’IMU e altre tipiche “situazioni politiche italiane”. Hanno fatto quel che han potuto.

Ma in questi 4 mesi l’identità del Movimento come è arrivata alle persone? Purtroppo l’immagine che si ha del Movimento dopo questo breve lasso di tempo è quella di un qualsiasi altro partito italiano. Tanti bravi ragazzi, tanti buoni propositi, un programma valido da portare avanti (questo gli altri partiti non ce l’hanno) ma è anche venuta a galla la vulnerabilità di queste persone e del Movimento in sé dove traspare sempre di più che la democrazia dal basso è in realtà una monarchia dall’alto. Dove non si  muove una foglia che Grillo o Casaleggio non voglia.

Normalmente i malumori portano al malcontento. Anche la fiducia non ripagata porta al malcontento. In questo caso persone già scontente hanno riposto fiducia in un movimento che purtroppo li sta deludendo. E cosa succede? Succede che alcuni membri degli Anonymous decidono di riportare sulla retta via, o almeno di dare un segnale, al cuore del Movimento

Quest’oggi infatti il sito di Casaleggio Associati, l’agency di Casaleggio che si occupa di Viral Marketing e It Security è stato defacciato dal collettivo Anonymous. La pagina è stata sostituita con quella raffigurante LulzSec, il collettivo hacker costola degli Anonymous, e l’annuncio è stato dato sul blog di Anonymous Italia insieme alla rivendicazione di cui vi riportiamo alcuni punti interessanti:

Sareste estremamente più popolari e benvoluti se la smetteste di dedicarvi unicamente a faide interne e a decidere chi è la persona non grata della settimana.

State diventando il cancro che vi eravate ripromessi di eliminare. Ma purtroppo come è noto “Il potere tende a corrompere e il potere assoluto corrompe assolutamente.”

Siamo venuti a ricordarvi che c’è sempre qualcuno che osserva il vostro operato.

Non come i pagliacci degli Hacker Del PD,che saranno stati molto probabilmente vostri ex colleghi non proprio soddisfatti del trattamento ricevuto

Voi la rete non la meritate,incapaci! Le maschere di Anon a voi servirebbero non per garantire l’anonimato ma per nascondervi dalla vergogna.

Le votazioni ed elezioni in rete,il megafono per tutti,il medium democratico per eccellenza Quirinarie,Il futuro é la rete…e vi fate pwnare così???

Offrite anche servizi di IT Security…è uno scherzo? It’s very very lulzy. But…w00t w00t,we got r00t! Un saluto speciale a Beppone, e soprattutto a chi doveva tenere la barca a galla,mr.

Benzi,sono bastate due spingarde per ridurla ad un rottame galleggiante. We do what we want cuz a Pirate is free!

Casaleggio Defaced

Il pensiero è quello generale di delusione e amarezza nel vedere come questo Movimento, che avrebbe potuto cambiare le cose dopo la consacrazione delle elezioni, si sta sgretolando dietro problemi futili o lotte intestine.

Lo stile della rivendicazione è goliardico e prende abbastanza in giro la sicurezza dei Server di Casaleggio sbeffeggiando come sia bastato relativamente poco per avere accesso root ai Server. Nell’attacco è stato coinvolto anche il sito tzetze.it che insieme a quello di Casaleggio attualmente mostra pagina bianca.

Forse questo è il primo vero “vaffanculo” che Casaleggio e Grillo hanno sentito davvero, non credete?

Ti è stato utile? Votalo!
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]
  • tristezza

    Oh si,mi sono evidentemente espresso male.
    Cercherò di essere più chiaro.

    Quest’articolo mischia,sin dal principio,opinioni personali,ed informazione.
    Ora,non che voglia discutere il diritto di esprimere la propria opinione,e ci mancherebbe…
    Però,l’articolo è intitolato “Hacker anonymous attaccano il sito di casaleggio”
    ma inizia con opinioni personali,decisamente poco condivisibili…
    ” Beppe Grillo e Casaleggio non hanno saputo mettere in pratica quanto avevano promesso e dopo anni di slogan come “democrazia dal basso” e “mandiamoli a casa” eccoci a Giugno 2013, appena 4 mesi dopo il coronamento del successo di Grillo&Co. a rivedere il giudizio su questo fenomeno e, purtroppo e soprattutto, ad assistere a comportamenti che proprio dal Movimento 5 Stelle non ci saremmo aspettati.”

    Beppe Grillo e casaleggio non hanno saputo mettere in pratica quanto avevano promesso…
    Cioè,fatemi capire,laddove c’è un PDL con un leder criminale,un PD che sostiene lo stesso leder criminale dello schieramento opposto,una coalizione che nega un reddito di cittadinanza,ma acconsente all’acquisto e la manutenzione degli F-35,per la modica cifra di 53 miliardi di Euro circa…
    Si ha il coraggio di dare addosso ad un movimento sano,libero,e che sta cercando in tutti i modi di fare(una volta tanto in questo paese) il bene del paese/popolo…
    Ma vi informate? Sapete tutte le mozioni,le leggi e i decreti che il movimento cerca di far passare,PER IL BENE DEL PAESE?
    E sapete che a bloccare il tutto è l’amichevolissimo governo delle larghe intese?
    L’unica colpa del movimento… Ricade sui cittadini che non l’hanno votato.
    Sono loro il vero problema. Lobotomizzati con la vista offuscata,che hanno votato PD o PDL (Che ci tengo a ricordare,sono la stessa cosa sotto diverso nome)
    Si dice che non hanno mantenuto le promesse. Sbagliato. Hanno mantenuto tutte le promesse. Le uniche che non sono riusciti a mantenere,è per colpa dei cittadini che non li hanno votati,e non li hanno fatti vincere.
    Dunque sono IMPOSSIBILITATI dalla ‘grande coalizione’ a mantenere determinate promesse.
    Ma perché non parliamo delle promesse degli altri? No,sarebbe talmente assurdo da risultare comico…

    Solo quasi alla fine dell’articolo viene riportata la notizia.
    Io avrei diviso il tutto in ;
    1: l’informazione chiara dell’attacco al sito di casaleggio (veritiera)
    2: Pensieri e opinioni riguardo il movimento (Che,ripeto,definire ‘discutibili’ è un eufemismo)

    Ma io vorrei sapere… Quali scelte sbagliate avrebbe preso il movimento?!
    Quali “comportamenti che non ci saremmo proprio aspettati”?
    Mah….

    • Elena De Cristofaro

      la censura sul blog che dovrebbe garantire la democrazia dal basso? Per dirne una eh!

    • Perdonami ma se un’articolo rispondesse alle sole domande chi,cosa, quando,dove,perché basterebbe una testata unica nazionale che riporta i fatti e basta. Questo sito è un blog, e come molti altri blogger ai fatti aggiungo interpretazioni o miei pareri personali.

      Credo che anche il blog di Grillo sia nato così. Grillo metteva e mette le sue opinioni personali sui fatti che accadano e poi la gente condivide o meno il suo pensiero.

      Seguo i grillini da molto tempo, ho partecipato ai vari vday, ho votato grillo e dopo anni di discorsi di democrazia dal basso sto assistendo a gente che viene cacciata per aver manifestato dissenso dalla linea generale del movimento (mi sembra sia un fatto vero non una mia fantasia) o a attacchi verso persone che 1 settimana prima erano “buone”. Vedi la gabanelli che prima è stata votata nelle quirinarie e poi è stata accusata di essere parte del sistema, della casta, etc..

      Quello che dico io è solo che servirebbe un po’ più di coerenza e di libertà al’interno del movimento perché agli occhi miei (ma credo anche di altri) vedere il movimento della democrazia dal basso che allontana i suoi esponenti appena dicono qualcosa che non piace, vedere che in 4 mesi son cambiati già i capigruppo, vedere che da “siamo un movimento unito” si sta creando il partito misto, non mi sembra un esempio di democrazia, o almeno di democrazia dal basso. Sicuramente dimostra incoerenza e poca possibilità di confronto.

      Infine, sempre per un discorso di democrazia, pensare che la colpa è di chi non vi vota beh.. mi sembra un disco già sentito da altre persone. Non mi sembra troppo diverso da Berlusconi che diceva/ce che la colpa è dei magistrati comunisti.

      Probabilmente esistono dei magistrati comunisti come altri saranno di altri schieramenti, probabilmente c’è gente che non vota il movimento come c’è gente che non vota pd e altri che non votano pdl, ma per governare ci si basa su quello che si ha e non su quello che si avrebbe voluto avere. Se si aspettano il 100% dei voti per poi iniziare a governare campa cavallo…

      Mi sembra che fino a prima delle elezioni i grillini erano molto attenti al malumore delle persone e l’hanno saputo incanalare molto bene ottenendo un risultato fantastico. Ora l’impressione (e mi dispiace ma le impressioni non sono documentabili come fatti, sono solo mie impressioni) è che il potere stia facendo destabilizzare la base del movimento.

      Ora se le statistiche vedono i grillini in calo, si da addosso a chi fa le statistiche. Se uno dice “io penso che grillo stia sbalgiando” è fuori dal movimento. Sono tante contraddizioni che mi portano al malumore che ho manifestato.

      Grillo non doveva essere solo “il mezzo”, “il volto” per iconizzare il movimento poi al resto avrebbero pensato gli eletti? Sta frase quante volte l’abbiamo sentita? Ora son passati 4 mesi, ti sembra che sia così? I neo eletti son liberi di agire?

      Riguardo quanto detto dall’altro utente che ha commentato, Elena, riporto il link dello studio che è stato fatto altrimenti mi viene detto che sono miei illazioni
      http://nocensura.eusoft.net/

      La tanto sponsorizzata democrazia si riduce a un bel ban o alla cancellazione del commento quando sei troppo critico, sei un troll o sembri di un altro partito. Se dovessi applicare il metodo del blog di beppe dovrei cancellare i tuoi commenti perché mi stai “accusando di qualcosa” o stai “criticando” le mie opinioni personali. E due secondi dopo tu mi diresti ceh sono servo del potere, della casta etc..

      Io però ragiono che se qualcuno la pensa diversamente ben venga, tu mi scrivi, io ti scrivo, ci si confronta, ci si scorna e fine. Ognuno avrà “lavorato” per il proprio ideale o per quel che crede.

      Perché non parlo di Pd o PDL? Perché mi fanno troppo schifo! Parlo di Grillo perché ci credo e mi dispiace di quello che vedo.

      riguardo le tue domande finali.. su cosa non ci si aspettava.. beh.. le cacciate dei vari dissidenti per esempio. I meetup son nati per andar li e parlare e confrontarsi ma ora il movimento che ha preso più voti in italia non lo consente più il dialogo?

      Tra l’editto bulgardo di Berlusconi che cacciò Luttazzi per le affermazioni su di lui, e la Gambaro cacciata per aver detto che forse il calo alle amministrative dipendeva un po anche da grillo che differenza c’è?

      Altra spunto di riflessione.. la democrazia dal basso viene tirata in ballo quando si deve votare.. appunto nel caso della Gambaro per esempio si è votato on line la sua espulsione. Perché prima di fare questa votazione non si fa una votazione per decidere se quello che ha fatto è veramente da espulsione? Perché l’impressione è che qualcuno decida che va espulsa e poi si fa la farsa delle votazioni online per far vedere che democraticamente è stata cacciata.

      Sono queste le cose che non mi aspettavo.

  • l’informazione è che il sito di casaleggio è stato defacciato e il fatto che casaleggio.it mostri una pagina bianca direi che è corretta come informazione.
    la mia opinione su aspettative, illusioni, disillusioni sul movimento 5 stelle è una mia opinione e non un’informazione. c’è chi può essere d’accordo chi no.

  • tristezza

    Un articolo sconvolgente… Sconvolgente come il coraggio di comparare il movimento ai partiti…. Fuorvianti,disinformativi e disinformati.. Che tristezza..

    • Cristina

      Purtroppo sono d’accordo con quanto scritto nell’articolo. Partito o Movimento, le scelte sbagliate dei 5 Stelle si ripercuotono, negativamente, sui cittadini. Il malcontento c’è e si sente molto bene. Indipendentemente dal credo politico spero che il M5S si faccia un esame di coscienza accettando anche le critiche, altrimenti farà sempre più parte del mucchio di politici così distanti dall’opinione delle persone comuni… e votanti!