Home » Seo&Social Media » Google Hotel Finder e il posizionamento
Google Hotel Finder e il posizionamento
Google Hotel Finder e il posizionamento

Google Hotel Finder e il posizionamento

Google Hotel Finder e il posizionamento

Google Hotel Finder e il posizionamento

Si chiama Google Hotel Finder ed è il motore di ricerca che permette di trovare velocemente un alloggio al prezzo migliore e il più vicino possibile a un punto di interesse indicato. Lo strumento permette di selezionare data, luogo, ora del check-in e del check- out .

L’ordine dei risultati è riordinabile per per prezzo ascendente, prezzo discendente, facendo apparire per primi i risultati che contano un maggior numero di recensioni positive. È possibile salvare i propri hotel preferiti, recensire e votare. Il box del Google Hotel Finder viene integrato nelle serp subito dopo gli annunci sponsorizzati e prima dei risultati organici. Quali mosse per la SEO? I dati sono reperiti da Google places ora diventato Google plus local per cui verranno fuori gli hotel che sono collegati alle principali OTA ovvero le online travel agency.

Essere inseriti all’interno delle OTA  permette di guadagnare visite dirette al proprio sito e anche più prenotazioni: 3 prenotazioni su 9 sono influenzate direttamente dal fatto di essere presenti su una agenzia online.Queste ultime assumono connotati importanti dal punto di vista del marketing sia per le alte percentuali di traffico (sembra che il 75% degli utenti che prenotano sul sito ufficiale di un hotel hanno visitato un portale OTA mentre l’83% ha fatto una ricerca sui motori di ricerca) sia per la SEO.

Su quali dati si basa Google per i risultati? Sui dati di Booking, Venere, Hotels.com, Expedia e Hrs e sono favoriti gli hotel presenti su più portali o quelli con molte recensioni. Il parere degli utenti ha molto peso sul posizionamento e la maggior parte degli utenti si affida alle recensioni. Le OTA inoltre permettono di pubblicare recensioni solo a utenti che hanno effettivamente soggiornato, una garanzia in più per combattere eventuali recensioni diffamatorie.

Tornando a Google e considerando che i dati sono reperiti da Google plus local gli albergatori dovranno anche creare una pagina local, un grande strumento di business volto a geolocalizzare le aziende e soprattutto alberghi e ristoranti associando recensioni dei clienti e la ricerca del locale in un’unica piattaforma.

Questi saranno i metodi che gli albergatori dovranno utilizzare per far apparire nei risultati di ricerca di Google Hotel Finder la propria attività

Ti è stato utile? Votalo!
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]