Home » Seo&Social Media » Google, aggiorna i risultati di ricerca con In-Depth
Google, aggiorna i risultati di ricerca con In-Depth

Google, aggiorna i risultati di ricerca con In-Depth

Google LogoDal blog ufficiale di Google apprendiamo che prossimamente vedremo dei nuovi contenuti in risalto nella SERP di ricerca. Si chiamerà in-depth ed è un nuovo algoritmo che mira a fornire link a contenuti di qualità e approfonditi sull’argomento cercato.

Il Team Google spiega che dei milioni di utenti che utilizzano il loro motore dei ricerca per trovare veloci risposte,  il 10% vuole invece approfondire il tema cercato e da questa necessità è nato l’algoritmo In-Depth.

Tramite gli approfondimenti sarà possibile avere un’area dei risultati di ricerca Google dove verranno messi in evidenza 3 articoli che Google reputa approfonditi e di qualità. Per avere la possibilità di vedere i propri post scelti come “Approfondimento” oltre allo scrivere contenuti Seo-friendly e di qualità sarà necessario aver implementato i seguenti Rich Snippet:

Graficamente i risultati della nuova in-depth feature saranno posizionati nella parte bassa della SERP e appariranno come nell’immagine seguente:

 

Google In-Depth SERP

Questo il commento di Pandu Nayak dello staff Google:

“Sono felice di vedere che le persone continuano ad investire nei contenuti approfonditi che possono rimanere rilevanti per mesi o addirittura anni. Questo è ciò che troverete nella nuova funzione in-depth

A seguire Jacke Hubert, Product Manager di Google, fa una precisazione molto interessante per le orecchie attente dei consulenti SEO ossia:

“I contenuti possono arrivare da testate ben note, meno note o da blog”

Questa precisazione fa pensare, come è sempre stato con Google d’altronde, che la possibilità di avere un articolo pubblicato tra gli Approfondimenti è aperta a tutti e non ci sono requisiti particolari a parte quelli di aver implementato i corretti markup.

Vedremo nei prossimi giorni le prime applicazioni della nuova Google In-Depth feature e cercheremo di capire i criteri applicati per dare risalto all’articolo di un sito piuttosto che di un altro.

E voi vi siete adeguati? Avevate già implementato i markup o li andrete ad implementare dopo questa notizia?

Ti è stato utile? Votalo!
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]