Home » Seo&Social Media » Browseo: un browser SEO
Browseo: un browser SEO

Browseo: un browser SEO

Browseo Seo BrowserGuardare le pagine web con gli occhi di un motore di ricerca ora è possibile: nasce Browseo, il browser che darà di certo una mano ai SEO e a tutti coloro che si impegnano nell’ottimizzazione del proprio sito web.

La pagina analizzata verrà mostrata con solo lo stretto indispensabile per per compiere un’analisi della pagina che ci interessa pertanto questa apparirà priva del foglio di stile e dagli script.

Ovviamente è un tipo di browser dedicato solo agli addetti ai lavori, inutile ai più, in quanto lo scopo è esclusivamente quello di offrire un’immagine pulita della pagina e di essere uno strumento di lavoro utile. Tra i dati che Browseo offre ci sono il conteggio dei link a pagine esterne, analisi dei metatag e dei tag di heading (h1-h6), reindirizzamenti.

Indicando un link nella barra indirizzi di Browseo otterremo una schermata divisa in due parti: a sinistra la pagina spoglia e a destra i dati utili per analizzare la pagina: 

  • informazioni di testo: numero di parole, link interni e link esterni;
  • analisi dell’head dell’html: titolo, keywords, descrizione, cms, informazioni sull’ottimizzazione del sito (se navigabile da smartphone);
  • informazioni sugli headings.

Le immagini sono mostrate nella loro dimensioni effettive e l’alt è leggibile sull’immagine stessa (posizionato in alto).

Fin qui niente di eccezionale, ovvero è uno strumento utile per dare una rapida occhiata a un sito ma non offre nulla che un SEO non possa fare in maniera piuttosto semplice con i propri mezzi (non credo che esistano SEO che non sappiano ricavare i dati di cui sopra dando una semplice occhiata all’html), detto ciò però stiamo sottovalutando una occasione d’uso: condividere il nostro file visto da Browseo con i nostri clienti che potranno dare un’occhiata al lavoro svolto senza dover leggere il codice

Detto ciò è uno strumento imprescindibile? No. Può essere utile? Averlo sottomano non fa male e può servire, soprattutto quando gestite molti siti, a creare dei file con delle brevi analisi da catalogare.

È un’idea semplice, intelligente ed efficace (cit. Garrett French) ed è accessibile anche da smartphone e tablet grazie ad apposite app.

Ti è stato utile? Votalo!
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]
  • si purtroppo ancora non h o trovato un tool completo. Per ora nelle analisi, come tutti credo, mi appoggio a vari tool a seconda del tipo di check da effettaure (contenuto,linkbuilding,etc).

    Per ora di base per fare un’analisi completa di sito e contenuti uso screamingfrog.

    A breve pubblico un’articolo su un altro tool che sto trovando molto utile. 😉

  • Da provare. Sarebbe bello se avesse un tool che ti segnala anche gli inbound link con i siti web di provenienza e gli anchor text.