News

Anonymous attacca siti porno e pedofili

Il famosissimo gruppo di Hacker “Anonymous” impegnato in questioni sociali, politiche e economiche, ha attaccato vari siti di pedopornografia online. Questi siti porno, infatti, condividevano contenuto pedofilo e il gruppo ne ha attaccati 40 rendendo pubbliche le informazione relative a circa 1500 presunti pedofili.

Quest’ultimo attacco hacker si aggiunge ai numerosi già compiuti negli ultimi mesi firmati proprio da “Anonymous”. Vaticano, Politici, Istituzioni, Aziende, tanti sono ormai i siti e i portali che il gruppo ha fino ad oggi “hackerato”. Gli hacker, dopo aver attaccato e messo in tilt i siti pedopornografici , hanno poi pubblicato i dati degli account del sito come gli username.

Questi attacchi fanno parte dell’operazione Darknet (#OpDarknet) avviata ad ottobre scorso dopo l’individuazione di The Hidden WikiFreedom Hosting e altre reti/provider sotterranei non raggiungibili tramite i normali canali Web come motori di ricerca o similari che favoriscono e supportano la pedofilia on line.

A detta di Anonymous chiunque permetta la fruizione di contenuti pedofili diventerà un bersaglio dei loro attacchi.

Click to comment
To Top
Altro... anonymous, freedom hosting, hacker, opdarknet, pedofilia, pedofilia online
Compromessi migliaia di account Visa e Mastercard
Le Iene – Intervista a un membro di Anonymous
Dopo il Vaticano e Trenitalia, Anonymous colpisce Equitalia
Chiudi